domenica 16 novembre 2014

Quarto viaggio: "Il capopolo"

Napoli, 29 giugno 1620 – Napoli, 16 luglio 1647
Tommaso Aniello d'Amalfi, meglio conosciuto come Masaniello è stato un uomo molto particolare, e il mistero che ancora avvolge tutt'oggi quella che è stata la sua impresa nel guidare il popolo napoletano ad una rivoluzione così travolgente, caratterizza ancor di più la sua particolare personalità carismatica. Oggetto tutt'oggi di discussioni accese per i suoi comportamenti e sulla sua vita in generale, rimane di fatto un personaggio che nella sua epoca creò una grande risonanza in tutta Europa e che portò uno scorcio di Repubblica, ma probabilmente troppo avanti per i tempi. Portò il popolo a sovvertire l'autorità politica nel 1647 che imponeva tassazioni molto pesanti ai cittadini, ma ben presto la sua ascesa s'interruppe, e il come, rimane per certi versi ancora un mistero.


 

Nessun commento:

Posta un commento